banners/foto_arte_cultura_1.jpg

Arte e cultura

Arte e cultura

Pinacoteca

La "Deposizione" di Lorenzo Lotto restaurata. Dall'incontro tra pubblico e privato nasce il recupero del nostro patrimonio storico-artistico

Lorenzo Lotto - Deposizione (1512; ol./tv.; cm. 298x198; Pinacoteca Civica di Jesi)
Lorenzo Lotto - Deposizione (1512; ol./tv.; cm. 298x198; Pinacoteca Civica di Jesi)

Una delle opere più preziose della Pinacoteca Civica di Jesi e dell'intera produzione pittorica della prima metà del sec. XVI, la "Deposizione" di Lorenzo Lotto, torna a nuova vita attraverso una virtuosa collaborazione tra pubblico e privato.
Grazie al prezioso contributo della Caterpillar Hydraulics Italia, si è da poco concluso infatti il restauro della tavola del maestro veneziano conservata nella prima delle sale lottesche di Palazzo Pianetti, dopo un delicato lavoro di restauro durato oltre un mese. L'intervento conservativo ha riguardato il supporto ligneo de la "Deposizione", un olio su tavola datato 1512, che presentava delle preoccupanti alterazioni fisiche dovute alle condizioni termo igrometriche degli ambienti espositivi. L'operazione è stata realizzata senza che si rendesse necessario lo spostamento della preziossima opera, impiantando il cantiere di restauro all'interno della sala della pinacoteca dove il dipinto è conservato ed esposto.
Dopo la messa in sicurezza del supporto ligneo, la "Deposizione" può tornare dunque ad essere ammirata in tutto il suo splendore, restituita al nostro patrimonio storico e artistico dal felice incontro tra la necessità del pubblico di preservare il bene e la virtù del privato di contribuire materialmente alla sua conservazione, giovandosi degli strumenti che il decreto legge Franceschini contenente il cosiddetto "Art-Bonus" sulle erogazioni liberali mette ora a disposizione di imprese e privati cittadini.
Nella favorevole congiuntura determinata dalle nuove disposizioni di legge la Caterpillar Hydraulics Italia, ramo italiano della multinazionale americana, presente nella zona industriale di Jesi con un importante stabilimento, ha raccolto l'invito dell'Amministrazione comunale finanziando l'intero intervento di recupero dell'opera lottesca e segnalandosi come il primo esempio sul territorio del processo innescato dal decreto Franceschini e dall' "Art-Bonus". L'intera operazione di recupero del capolavoro di Lorenzo Lotto e le potenzialità della nuova normativa per il recupero e la salvaguardia del nostro patrimonio storico - artistico saranno illustrate in una successiva giornata di studi e approfondimenti rivolta anche alle imprese del territorio.

Comune di Jesi

Jesi, 21 novembre 2014

XHTML 1.1 valido CSS valido Dichiarazione di accessibilità