Un giovane

Bando di concorso per la formazione di una graduatoria di soggetti interessati alla locazione di alloggi a canone moderato

La scadenza e' stata prorogata al 21 settembre 2009
Casa
Casa

Comunicazione:

Vista la decisione di massima della Giunta Comunale del 4 settembre, ove ha espresso parere favorevole, vengono prorogati per ulteriori 15 giorni i termini di scadenza, che risulta pertanto essere fissata per il 21 Settembre 2009.

 

-----------------------------------------------------------------------

Bando di concorso  per la formazione di una graduatoria di soggetti  interessati alla locazione di alloggi, che verranno realizzati  da operatori pubblici e privati,  a canone moderato in base al programma provinciale triennale di ERP

Articolo 1
(OGGETTO)

Nell'ambito degli interventi attuativi del Piano regionale di edilizia residenziale triennio 2006/2008 approvato con D.A.C.R. n. 55 del 05/06/2007, pubblicata sul BUR Marche n. 55 del 21/06/2007, e del Programma triennale della Provincia di Ancona approvato con deliberazione del Consiglio Provinciale n. 150 del 14/12/2007 pubblicata sul BUR Marche n. 13 del 07/02/2008 il Comune di Jesi emanerà un bando di concorso su ambito comunale per la concessione di contributi di edilizia agevolata finalizzati ad interventi di nuova costruzione, recupero, acquisto con recupero di alloggi da parte di operatori privati e pubblici, destinati alla locazione primaria a canone moderato ai sensi dell’articolo 2, comma 3, della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successivo D.M. Infrastrutture e Trasporti 30/12/2002.
L’oggetto del presente bando è la formazione di una graduatoria dei destinatari dei futuri alloggi.

Articolo 2
(COME SI PRESENTA LA DOMANDA)

Le domande e relative dichiarazioni dovranno essere compilate in ogni parte, a pena di esclusione, utilizzando il modello allegato al presente bando, in distribuzione gratuita presso l'Ufficio Patrimonio o presso S.U.S.J. (Sportello Unico Servizi Jesi), o disponibile nel sito internet www.comune.jesi.an.it .
Le domande dovranno pervenire al Comune di Jesi, a pena di esclusione, entro 60 (sessanta) giorni dalla data di pubblicazione del presente bando e cioè entro e non oltre il 5 settembre 2009.
Si considerano pervenute in tempo utile le domande consegnate al Protocollo Generale del Comune di Jesi, via Indipendenza n. 1, entro il termine perentorio sopra indicato. Per la consegna della domanda sono ammesse tutte le forme, compresa la consegna a mano anche tramite corriere. Le domande inviate a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, saranno ammesse solamente se pervenute entro il termine suddetto. La domanda dovrà essere presentata in bollo e compilata in ogni sua parte.

Articolo 3
(CITTADINI CHE POSSONO PRESENTARE LA DOMANDA)

Possono presentare domanda coloro che si trovano nelle seguenti condizioni:
a) essere cittadino italiano o di uno Stato appartenente all’Unione europea, ovvero cittadino di uno Stato che non aderisce all’Unione Europea titolare di carta di soggiorno o possessore del permesso di soggiorno di durata biennale;
b)avere la residenza o prestare attività lavorativa in un Comune della Regione Marche ovvero essere cittadino italiano residente all’estero che intende rientrare in Italia ;
c) non essere titolare in tutto il territorio nazionale della proprietà, uso, usufrutto o altro diritto reale di godimento di un’altra abitazione adeguata alle esigenze del nucleo familiare che non sia stata dichiarata unità collabente ai fini del pagamento dell’ICI;
d) avere un reddito del nucleo familiare (Il nucleo familiare è definito all’art. 2, comma 1, lettera c) della L.R. 36/2005) calcolato secondo i criteri stabiliti dal D.Lgs. 109/1998 con valore ISEE non superiore ad € 39.701,19 (redditi di riferimento percepiti nell’anno 2007);
e) non avere avuto precedenti assegnazioni in proprietà o con patto di futura vendita di un alloggio realizzato con contributi pubblici o precedenti finanziamenti agevolati in qualunque forma concessi dallo Stato o da Enti pubblici, salvo che l’alloggio non sia più utilizzabile senza aver dato luogo a indennizzo o a risarcimento del danno.
Tutti i requisiti sopradetti devono essere posseduti dal richiedente alla data di emanazione del presente bando nonché al momento della stipula del contratto di locazione. I requisiti devono essere posseduti da tutti i componenti del nucleo familiare.

In particolare possono presentare domanda coloro che sono inseriti nella graduatoria di e.r.p. senza aver ottenuto l’assegnazione di un alloggio, nonchè gli inquilini di alloggi sociali di e.r.p. che hanno perso la qualifica di assegnatari per superamento di reddito, ai quali verrà attribuito uno specifico punteggio. Ad essi sarà riservata una quota pari al 40% del totale degli alloggi.

Articolo 4
(FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA COMUNALE – DOMANDE INAMMISSIBILI)

Il Comune di Jesi approva:
fase 1) l’elenco delle domande inammissibili e quindi degli esclusi;
fase 2) la graduatoria dei destinatari.

FASE 1)
Il Comune dichiarerà inammissibili le domande che:
- sono consegnate a mano al Comune in data successiva alla scadenza del termine ultimo fissato per la presentazione;
- non sono compilate in modo completo o sono compilate in modo illeggibile;
- sono compilate in modo ambiguo, tale da non rendere chiaro quali siano i requisiti posseduti dal richiedente;
- non sono sottoscritte dal richiedente.
Le domande dichiarate inammissibili non entreranno a far parte della graduatoria.

FASE 2)
Il Comune approva la graduatoria delle domande ammissibili sulla base dei punteggi e in caso di parità di punteggio viene data precedenza nella collocazione in graduatoria e nell’ordine alle domande che abbiano le seguenti condizioni:
a) persona inclusa nella graduatoria generale di e.r.p. vigente o inquilino di alloggio sociale e.r.p. che ha perso la qualifica di assegnatario;
b) reddito calcolato in base al valore ISEE più basso.

In caso di ulteriore parità si procede al sorteggio.

La graduatoria sarà pubblicata all’Albo pretorio del Comune ed agli esclusi sarà data comunicazione scritta.
La graduatoria delle domande ammissibili sarà formulata esclusivamente sulla base delle dichiarazioni contenute nelle domande, sottoscritte dagli interessati, ai sensi dell’art. 47 del DPR 28/12/2000, n. 445 (dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà).

Articolo 5
(CASI DI ESCLUSIONE E DI CANCELLAZIONE DELLA DOMANDA DALLA GRADUATORIA)

Oltre ai casi di esclusione dalla graduatoria delle domande inammissibili, indicati nel precedente articolo 4, e fatta salva la possibilità di procedere alla regolarizzazione delle domande e delle dichiarazioni incomplete o erronee nei casi previsti dalla legge, verranno cancellate le domande utilmente collocate nella graduatoria comunale nel seguente caso:
dichiarazioni non veritiere contenute nelle domande, come da verifiche effettuate dal Comuni ai sensi e per gli effetti dell’art. 71 del D.P.R. 445/2000.

Articolo 6
(TERMINI DI VALIDITÀ DELLA GRADUATORIA DEI RICHIEDENTI)

La graduatoria comunale dei futuri destinatari di alloggi realizzati da imprese di costruzione o cooperative di abitazione in base al programma provinciale triennale di e.r.p. (2006/2008), formata come previsto dall’articolo 4, avrà validità 8 anni dalla data di pubblicazione sul B.U.R. Marche.

Articolo 7
(CANONE DI LOCAZIONE)

Il canone di locazione annuo degli alloggi è fissato in misura non superiore a quello “concertato” di cui all’art. 2, comma 3, della L. n. 431/98 e successivo D.M. Infrastrutture e Trasporti 30/12/2002.

Articolo 8
(ASSEGNAZIONE DEGLI ALLOGGI)

Gli alloggi verranno concessi in locazione dalle stesse imprese di costruzione o cooperative di abitazione in base ai nominativi forniti dal Comune secondo la graduatoria comunale approvata.

Articolo 9
(ESCLUSIONE DALLA GRADUATORIA)

In caso di non accettazione dell’alloggio proposto, salvo giustificato motivo di carattere sanitario, l’aspirante assegnatario verrà escluso dalla graduatoria.

Articolo 10
(DISPOSIZIONI GENERALI )

Per quanto non previsto nel presente bando, valgono le vigenti disposizioni in materia di edilizia residenziale pubblica ed in particolare quelle contenute nella legge regionale 16/12/2005 n. 36 (pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Marche n. 114 del 19/12/2005) e ss.mm.ii.

Dalla civica residenza, 8 luglio 2009

IL DIRIGENTE DEL SERVIZIO "Servizi per la persona e la famiglia"
(Dott. Mauro Torelli) 

 

Per informazioni:

Sportello Unico Servizi Jesi (S.U.S.J.)
Sede: Via Mura Occidentali, 8 - Jesi
Telefono: 0731 538249
Web: http://www.comune.jesi.an.it
Email: susj@comune.jesi.an.it
Orario di apertura:
lunedì, martedì, mercoledì, venerdì e sabato 8.30 - 13.00
giovedì 15.00 - 18.00
Nel mese di Agosto chiuso il pomeriggio, aperto il giovedì mattina dalle 8.30 - 13.00
XHTML 1.1 valido CSS valido Dichiarazione di accessibilità